聆听教宗方济各
我们将通过这一博客,在一周之内发表教宗方济各讲话 的中文版、教宗每主日的三钟经祈祷讲话、周三例行公开接 见要理、每天清晨在圣女玛尔大之家的弥撒圣祭讲道。 教宗的讲话言简意赅、直入我们每个人的内心深处。他 的话不需要任何评论或者理论说教,只要认识了解、反思默 想足以

IN CAMMINO CON PAPA FRANCESCO
Con questo blog vorremmo mettere in circolazione, entro una settimana, anche in cinese,
le parole che Papa Francesco ci regala all’Angelus di ogni domenica, nella Udienza del Mercoledì, e nelle celebrazioni quotidiane di Santa Marta.
Papa Francesco parla in maniera chiara e diretta, parla al cuore di ognuno di noi. Le sue parole non hanno bisogno di commenti o teorie, ma di essere conosciute e meditate.
HOME - 主页     FOTO - 照片     RICERCA - 搜索     MOBILE - 移动

博客归档 - Archivio blog

Angelus
三钟经


Regina Coeli
天皇后喜乐经


Biografia
生平简历


Costituzioni Apostoliche
宗座宪章


Discorsi
讲话


Encicliche
通谕


Esortazioni Apostoliche
宗座劝谕


Interviste
采访


Lettere
书信


Lettere Apostoliche
宗座书函


Messaggi
文告


Motu Proprio
自动诏书


Omelie
弥撒讲道


Preghiere
祈祷


Santa Marta
圣女玛尔大之家


Udienze
周三公开接见


Viaggi
出访


Servizi
服务


SPECIALE TERRA SANTA
圣地专题报道


在中国的讯息
Scritto da Gigi Di Sacco
il 13 12 2016 alle 20,21

Santa Marta, 13/12/2016

0

Il clericalismo è un male che allontana il popolo dalla Chiesa

Lo spirito del clericalismo è un male presente anche oggi nella Chiesa e la vittima è il popolo, che si sente scartato, abusato. E’ quanto ha affermato il Papa nella Messa mattutina a Casa Santa Marta, nel giorno del 47.mo anniversario della sua ordinazione sacerdotale. Erano presenti alla celebrazione anche i cardinali del Consiglio dei nove. Francesco ha messo in guardia i pastori dal diventare intellettuali della religione con una morale lontana dalla Rivelazione di Dio.


Papa FrancescoIl popolo umile e povero che ha fede nel Signore è la vittima degli “intellettuali della religione”, “i sedotti dal clericalismo”, che nel Regno dei cieli saranno preceduti dai peccatori pentiti.

La legge dei sommi sacerdoti lontana dalla Rivelazione

Il Papa citando Gesù che nell’odierno Vangelo di Matteo si rivolge ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo, si sofferma proprio sul loro ruolo. “Avevano l’autorità giuridica, morale, religiosa”,dice, ”decidevano tutto”. Anna e Caifa, per esempio,spiega Francesco, “hanno giudicato Gesù”, erano i sacerdoti e i capi che hanno “deciso di uccidere Lazzaro”, o ancora, da loro è andato Giuda per “negoziare” e così “è stato venduto Gesù”. Uno stato di “prepotenza e tirannia verso il popolo” a cui sono arrivati, dice il Papa, strumentalizzando la legge:

“Ma una legge che loro hanno rifatto tante volte: tante volte fino ad arrivare perfino a 500 comandamenti. Tutto era regolato, tutto! Una legge scientificamente costruita, perché questa gente era saggia, conosceva bene. Facevano tutte queste sfumature, no? Ma era una legge senza memoria: avevano dimenticato il Primo Comandamento, che Dio ha dato al nostro padre Abramo: 'Cammina nella mia presenza e sii irreprensibile' ".

Il popolo scartato dagli intellettuali della religione

Loro dunque, prosegue Francesco, “avevano dimenticato i Dieci Comandamenti di Mosè”: “con la legge fatta da loro”, “intellettualistica, sofisticata, casistica”, “cancellano la legge fatta dal Signore”, mancano della “memoria che attacca l’oggi con la Rivelazione”. E la loro vittima, come è stato Gesù, è ogni giorno il “popolo umile e povero che confida nel Signore”, “quelli che sono scartati”, sottolinea il Papa, che conoscono il pentimento anche se non compiono la legge, e soffrono queste ingiustizie. Si sentono “condannati”, “abusati”, ribadisce Francesco, da chi è “vanitoso, orgoglioso, superbo”. E “uno scarto di questa gente”, osserva il Papa, è stato Giuda:

“Giuda è stato un traditore, ha peccato di brutto, eh! Ha peccato forte. Ma poi il Vangelo dice: 'Pentito, è andato da loro a ridare le monete'. E loro cosa hanno fatto? 'Ma, tu sei stato il nostro socio. Stai tranquillo… Noi abbiamo il potere di perdonarti tutto!'. No! 'Arrangiati come tu puoi! E’ un problema tuo!'. E lo hanno lasciato solo: scartato! Il povero Giuda traditore e pentito non è stato accolto dai pastori. Perché questi avevano dimenticato cosa fosse un pastore. Erano gli intellettuali della religione, quelli che avevano il potere, che portavano avanti la catechesi del popolo con una morale fatta dalla loro intelligenza e non dalla rivelazione di Dio”.

“Un popolo umile, scartato e bastonato da questa gente”: anche oggi, è l’osservazione di Francesco, nella Chiesa accadono queste cose . “C’è quello spirito di clericalismo”,spiega, “i chierici si sentono superiori, si allontanano dalla gente,”non hanno tempo per ascoltare i poveri, i sofferenti, i carcerati, gli ammalati”:

Il male del clericalismo c'è anche nella Chiesa di oggi

“Il male del clericalismo è una cosa molto brutta! E’ una edizione nuova di questa gente. E la vittima è la stessa: il popolo povero e umile, che aspetta nel Signore. Il Padre sempre ha cercato di avvicinarsi a noi: ha inviato suo Figlio. Stiamo aspettando, aspettando in attesa gioiosa, esultanti. Ma il Figlio non è entrato nel gioco di questa gente: il Figlio è andato con gli ammalati, i poveri, gli scartati, i pubblicani, i peccatori - ed è scandaloso quello…  -  le prostitute. Anche oggi Gesù dice a tutti noi e a anche a quelli che sono sedotti dal clericalismo: “I peccatori e le prostitute andranno avanti a voi nel Regno dei Cieli”.