聆听教宗方济各
我们将通过这一博客,在一周之内发表教宗方济各讲话 的中文版、教宗每主日的三钟经祈祷讲话、周三例行公开接 见要理、每天清晨在圣女玛尔大之家的弥撒圣祭讲道。 教宗的讲话言简意赅、直入我们每个人的内心深处。他 的话不需要任何评论或者理论说教,只要认识了解、反思默 想足以

IN CAMMINO CON PAPA FRANCESCO
Con questo blog vorremmo mettere in circolazione, entro una settimana, anche in cinese,
le parole che Papa Francesco ci regala all’Angelus di ogni domenica, nella Udienza del Mercoledì, e nelle celebrazioni quotidiane di Santa Marta.
Papa Francesco parla in maniera chiara e diretta, parla al cuore di ognuno di noi. Le sue parole non hanno bisogno di commenti o teorie, ma di essere conosciute e meditate.
HOME - 主页     FOTO - 照片     RICERCA - 搜索     MOBILE - 移动

博客归档 - Archivio blog

Angelus
三钟经


Regina Coeli
天皇后喜乐经


Biografia
生平简历


Costituzioni Apostoliche
宗座宪章


Discorsi
讲话


Encicliche
通谕


Esortazioni Apostoliche
宗座劝谕


Interviste
采访


Lettere
书信


Lettere Apostoliche
宗座书函


Messaggi
文告


Motu Proprio
自动诏书


Omelie
弥撒讲道


Preghiere
祈祷


Santa Marta
圣女玛尔大之家


Udienze
周三公开接见


Viaggi
出访


Servizi
服务


SPECIALE TERRA SANTA
圣地专题报道


在中国的讯息
Scritto da Gigi Di Sacco
il 08 12 2016 alle 00,24

UDIENZA GENERALE, 07/12/2016

La speranza cristiana non è l'ottimismo, è Dio che cammina con noi.

La speranza cristiana non delude mai, lo ha sottolineato stamane il Papa 

all’udienza generale rivolto ai fedeli di tutto il mondo convenuti nell’Aula Paolo VI in Vaticano, nel tempo di Avvento.
 


Papa FrancescoLa prima, oggi, di una nuova serie di catechesi dedicate da Francesco alla speranza cristiana: 

“E’ molto importante, perché la speranza non delude. L’ottimismo delude, la speranza no! Chiaro?".

Ne abbiamo tanto bisogno, ha sottolineato il Papa:

“…in questi tempi che appaiono oscuri, in cui a volte ci sentiamo smarriti davanti al male e alla violenza che ci circondano, davanti al dolore di tanti nostri fratelli. Ci vuole la speranza!".

Ci sentiamo infatti smarriti e anche un po’ scoraggiati, perché ci troviamo impotenti e ci sembra che questo buio non debba mai finire. “Ma non bisogna lasciare che la speranza ci abbandoni”:

“…perché Dio con il suo amore cammina con noi. Io spero, perché Dio è accanto a me”.

Speranza, che nelle difficoltà non deve toglierci il sorriso:

“Una delle cose, delle prime cose, che accadano alle persone che si staccano da Dio è che sono persone senza sorriso. Forse sono capaci di fare una grande risata, ne fanno una dietro l’altra; una battuta, una risata…".

Ma il sorriso manca:

“Il sorriso soltanto lo dà la speranza. Avete capito questo? E’ il sorriso della speranza di trovare Dio”.

La vita "è spesso un deserto” dove è difficile camminare, ha osservato Francesco:

“Ma se ci affidiamo a Dio può diventare bella e larga come un’autostrada. Basta non perdere mai la speranza, basta continuare a credere, sempre, nonostante tutto”.

Non possiamo però negare – ha detto il Papa – "che il mondo di oggi è in crisi di fede”:

“Sì, poi diciamo: ‘Io credo in Dio, sono cristiano’ – ‘Io sono di quella religione…’. Ma la tua vita è ben lontana dall’essere cristiano; è ben lontana da Dio”.

Si tratta allora di tornare a Dio, di convertire il cuore a Dio, di preparare in questo tempo di Avvento l’incontro con il Bambino Gesù, guardando ai piccoli e ai semplici, che troviamo intorno a Gesù che nasce:

“Sono i piccoli, resi grandi dalla loro fede, i piccoli che sanno continuare a sperare. E la speranza è una virtù dei piccoli. I grandi, i soddisfatti non conoscono la speranza; non sanno cosa sia”.

Da qui l’auspicio di Francesco, lasciamoci insegnare dai piccoli la speranza:

“Attendiamo fiduciosi la venuta del Signore, e qualunque sia il deserto delle nostre vite e ognuno sa in quale deserto cammina, qualunque sia il deserto delle nostre vite diventerà un giardino fiorito. La speranza non delude!”.