聆听教宗方济各
我们将通过这一博客,在一周之内发表教宗方济各讲话 的中文版、教宗每主日的三钟经祈祷讲话、周三例行公开接 见要理、每天清晨在圣女玛尔大之家的弥撒圣祭讲道。 教宗的讲话言简意赅、直入我们每个人的内心深处。他 的话不需要任何评论或者理论说教,只要认识了解、反思默 想足以

IN CAMMINO CON PAPA FRANCESCO
Con questo blog vorremmo mettere in circolazione, entro una settimana, anche in cinese,
le parole che Papa Francesco ci regala all’Angelus di ogni domenica, nella Udienza del Mercoledì, e nelle celebrazioni quotidiane di Santa Marta.
Papa Francesco parla in maniera chiara e diretta, parla al cuore di ognuno di noi. Le sue parole non hanno bisogno di commenti o teorie, ma di essere conosciute e meditate.
HOME - 主页     FOTO - 照片     RICERCA - 搜索     MOBILE - 移动

博客归档 - Archivio blog

Angelus
三钟经


Regina Coeli
天皇后喜乐经


Biografia
生平简历


Costituzioni Apostoliche
宗座宪章


Discorsi
讲话


Encicliche
通谕


Esortazioni Apostoliche
宗座劝谕


Interviste
采访


Lettere
书信


Lettere Apostoliche
宗座书函


Messaggi
文告


Motu Proprio
自动诏书


Omelie
弥撒讲道


Preghiere
祈祷


Santa Marta
圣女玛尔大之家


Udienze
周三公开接见


Viaggi
出访


Servizi
服务


SPECIALE TERRA SANTA
圣地专题报道


在中国的讯息
Scritto da Gigi Di Sacco
il 11 12 2015 alle 11,18

Discorso, 08/12/2015

Papa in Piazza di Spagna: Madre della Misericordia, sotto il tuo manto c’è posto per tutti
Papa Francesco recita una preghiera a Maria, da lui composta per l’occasione. 
Un ricordo delle famiglie, dei bambini, degli anziani e degli ammalati e carcerati.
 Il saluto alle personalità di Propaganda Fide. In silenzio davanti all’immagine in Santa Maria Maggiore.


 Papa Francesco– “Sotto il tuo manto c’è posto per tutti, perché tu sei la Madre della Misericordia”: è uno dei versetti più poetici della preghiera composta da papa Francesco e recitata davanti alla colonna su cui poggia la statua dell’Immacolata Concezione, inaugurata pochi anni dopo la proclamazione del dogma mariano (1854). Il papa ha pregato dicendo di portare davanti a Maria le famiglie, i bambini, i giovani, gli anziani e soprattutto gli ammalati e i carcerati, “chi sente più duro il cammino”. Alla Madonna il pontefice ha affidato i primi passi del “cammino di riconciliazione” del Giubileo.

Alla fine del momento, il pontefice ha salutato diverse autorità, fra cui il card. Fernando Filoni e mons. Savio Hon, prefetto e segretario di Propaganda Fide, il cui palazzo è su un lato della piazza. Dopo aver salutato a lungo anche malati e bambini, Francesco si è recato alla basilica di S. Maria Maggiore, dove si è soffermato in preghiera davanti all’immagine di Maria Salus Populi Romani, alla quale egli è molto devoto.

Ecco la preghiera a Maria che papa Francesco ha recitato come atto di venerazione all’Immacolata:

 

Vergine Maria,

in questo giorno di festa per la tua Immacolata Concezione,

vengo a presentarti l’omaggio di fede e d’amore

del popolo santo di Dio che vive in questa Città e Diocesi.

Vengo a nome delle famiglie, con le loro gioie e fatiche;

dei bambini e dei giovani, aperti alla vita;

degli anziani, carichi di anni e di esperienza;

in modo particolare vengo a te

da parte degli ammalati, dei carcerati,

di chi sente più duro il cammino.

Come Pastore vengo anche a nome di quanti

sono arrivati da terre lontane in cerca di pace e di lavoro.

Sotto il tuo manto c’è posto per tutti,

perché tu sei la Madre della Misericordia.

Il tuo cuore è pieno di tenerezza verso tutti i tuoi figli:

la tenerezza di Dio, che da te ha preso carne

ed è diventato nostro fratello, Gesù,

Salvatore di ogni uomo e di ogni donna.

Guardando te, Madre nostra Immacolata,

riconosciamo la vittoria della divina Misericordia

sul peccato e su tutte le sue conseguenze;

e si riaccende in noi la speranza in un vita migliore,

libera da schiavitù, rancori e paure.

Oggi, qui, nel cuore di Roma, sentiamo la tua voce di madre

che chiama tutti a mettersi in cammino

verso quella Porta, che rappresenta Cristo.

Tu dici a tutti: “Venite, avvicinatevi fiduciosi;

entrate e ricevete il dono della Misericordia;

non abbiate paura, non abbiate vergogna:

il Padre vi aspetta a braccia aperte

per darvi il suo perdono e accogliervi nella sua casa.

Venite tutti alla sorgente della pace e della gioia”.

Ti ringraziamo, Madre Immacolata,

perché in questo cammino di riconciliazione

tu non ci fai andare da soli, ma ci accompagni,

ci stai vicino e ci sostieni in ogni difficoltà.

Che tu sia benedetta, ora e sempre. Amen.