聆听教宗方济各
我们将通过这一博客,在一周之内发表教宗方济各讲话 的中文版、教宗每主日的三钟经祈祷讲话、周三例行公开接 见要理、每天清晨在圣女玛尔大之家的弥撒圣祭讲道。 教宗的讲话言简意赅、直入我们每个人的内心深处。他 的话不需要任何评论或者理论说教,只要认识了解、反思默 想足以

IN CAMMINO CON PAPA FRANCESCO
Con questo blog vorremmo mettere in circolazione, entro una settimana, anche in cinese,
le parole che Papa Francesco ci regala all’Angelus di ogni domenica, nella Udienza del Mercoledì, e nelle celebrazioni quotidiane di Santa Marta.
Papa Francesco parla in maniera chiara e diretta, parla al cuore di ognuno di noi. Le sue parole non hanno bisogno di commenti o teorie, ma di essere conosciute e meditate.
HOME - 主页     FOTO - 照片     RICERCA - 搜索     MOBILE - 移动

博客归档 - Archivio blog

Angelus
三钟经


Regina Coeli
天皇后喜乐经


Biografia
生平简历


Costituzioni Apostoliche
宗座宪章


Discorsi
讲话


Encicliche
通谕


Esortazioni Apostoliche
宗座劝谕


Interviste
采访


Lettere
书信


Lettere Apostoliche
宗座书函


Messaggi
文告


Motu Proprio
自动诏书


Omelie
弥撒讲道


Preghiere
祈祷


Santa Marta
圣女玛尔大之家


Udienze
周三公开接见


Viaggi
出访


Servizi
服务


SPECIALE TERRA SANTA
圣地专题报道


在中国的讯息
Scritto da Gigi Di Sacco
il 26 10 2014 alle 19,41

ANGELUS, 26 ottobre 2014

1

Mat 22,34-40;

chiudi

Mat 22,34-40;

Mat 22,34-40

[34] Allora i farisei, udito che egli aveva chiuso la bocca ai sadducei, si riunirono insieme 

[35] e uno di loro, un dottore della legge, lo interrogò per metterlo alla prova: 

[36] "Maestro, qual è il più grande comandamento della legge?". 

[37] Gli rispose: "Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. 

[38] Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. 

[39] E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. 

[40] Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti". 

chiudi

Con Gesù, l'amore è la misura della fede, e la fede è l'anima dell'amore
Il centro da cui tutto deve partire e a cui tutto deve ritornare e fare riferimento: 

l'amore a Dio e l'amore ai fratelli. Gesù non ci ha consegnato delle formule o dei precetti, 
ma due volti, anzi un solo volto, quello di Dio che si riflette in tanti volti, perché nel volto di ogni fratello, 
specialmente il più piccolo, fragile e indifeso, bisognoso è presente l'immagine stessa di Dio. 
La beatificazione di madre Assunta Marchetti, scalabriniana, un esempio di questo amore dei due volti, che sono un volto solo.


Papa Francesco - "Alla luce della parola di Gesù, l'amore è la misura della fede, e la fede è l'anima dell'amore. Non possiamo più separare la vita religiosa, di pietà, dal servizio ai fratelli, a quei fratelli concreti che incontriamo. Non possiamo più dividere la preghiera, l'incontro con Dio nei Sacramenti, dall'ascolto dell'altro, dalla prossimità alla sua vita, specialmente alle sue ferite. Ricordatevi questo: l'amore è la misura della fede. Quanto ami tu? Ognuno si risponda." E' quanto ha affermato papa Francesco parlando ai pellegrini radunati in piazza san Pietro per la recita dell'Angelus. I pellegrini occupavano la piazza e traboccavano fino a via della Conciliazione, stimabili fino a 50-60mila.

Il pontefice ha voluto commentare così il vangelo della domenica di oggi (Matteo 22,34-40, XXX durante l'anno, A), che ricorda l'episodio su quale sia "il grande comandamento".  "Gesù - fa notare il papa - aggiunge qualcosa che non era stato richiesto dal dottore della legge", ossia il "secondo" comandamento "simile a quello: Amerai il tuo prossimo come te stesso".

La novità di Gesù - ha detto - "consiste proprio nel mettere insieme questi due comandamenti - l'amore per Dio e l'amore per il prossimo - rivelando che essi sono inseparabili e complementari, sono le due facce di una stessa medaglia. Non si può amare Dio senza amare il prossimo e non si può amare il prossimo senza amare Dio. Papa Benedetto ci ha lasciato un bellissimo commento a questo proposito nella sua prima Enciclica Deus caritas est (nn. 16-18)".

"In effetti - ha aggiunto - il segno visibile che il cristiano può mostrare per testimoniare al mondo e agli altri, alla sua famiglia,  l'amore di Dio è l'amore dei fratelli. Il comandamento dell'amore a Dio e al prossimo è il primo non perché sta in cima all'elenco dei comandamenti. Gesù non lo mette al vertice, ma al centro, perché è il cuore da cui tutto deve partire e a cui tutto deve ritornare e fare riferimento".

"In mezzo alla fitta selva di precetti e prescrizioni - ai legalismi di ieri e di oggi - Gesù opera uno squarcio che permette di scorgere due volti: il volto del Padre e quello del fratello. Non ci consegna due formule o due precetti, ma due volti, anzi un solo volto, quello di Dio che si riflette in tanti volti, perché nel volto di ogni fratello, specialmente il più piccolo, fragile e indifeso, bisognoso è presente l'immagine stessa di Dio.

Dovremmo domandarci quando incontriamo uno di questi fratelli se siamo capaci di riconoscere il volto di Dio in lui. Siamo capaci di questo?".

E quasi come "richiamo" ed "esempio" di questo ritrovare il volto di Dio nel volto del fratello, dopo l'Angelus, Francesco ha ricordato che ieri, a San Paolo del Brasile, è stata proclamata Beata madre Assunta Marchetti, italiana, cofondatrice della Suore Missionarie di S. Carlo Borromeo - Scalabriniane. "Era una suora - ha spiegato - esemplare nel servizio agli orfani degli emigranti italiani; lei vedeva Gesù presente nei poveri, negli orfani, negli ammalati, nei migranti. Rendiamo grazie al Signore per questa donna, modello di instancabile missionarietà e di coraggiosa dedizione nel servizio della carità".