聆听教宗方济各
我们将通过这一博客,在一周之内发表教宗方济各讲话 的中文版、教宗每主日的三钟经祈祷讲话、周三例行公开接 见要理、每天清晨在圣女玛尔大之家的弥撒圣祭讲道。 教宗的讲话言简意赅、直入我们每个人的内心深处。他 的话不需要任何评论或者理论说教,只要认识了解、反思默 想足以

IN CAMMINO CON PAPA FRANCESCO
Con questo blog vorremmo mettere in circolazione, entro una settimana, anche in cinese,
le parole che Papa Francesco ci regala all’Angelus di ogni domenica, nella Udienza del Mercoledì, e nelle celebrazioni quotidiane di Santa Marta.
Papa Francesco parla in maniera chiara e diretta, parla al cuore di ognuno di noi. Le sue parole non hanno bisogno di commenti o teorie, ma di essere conosciute e meditate.
HOME - 主页     FOTO - 照片     RICERCA - 搜索     MOBILE - 移动

博客归档 - Archivio blog

Angelus
三钟经


Regina Coeli
天皇后喜乐经


Biografia
生平简历


Costituzioni Apostoliche
宗座宪章


Discorsi
讲话


Encicliche
通谕


Esortazioni Apostoliche
宗座劝谕


Interviste
采访


Lettere
书信


Lettere Apostoliche
宗座书函


Messaggi
文告


Motu Proprio
自动诏书


Omelie
弥撒讲道


Preghiere
祈祷


Santa Marta
圣女玛尔大之家


Udienze
周三公开接见


Viaggi
出访


Servizi
服务


SPECIALE TERRA SANTA
圣地专题报道


在中国的讯息
Scritto da Gigi Di Sacco
il 18 05 2019 alle 09,05

Discorso ai Missionari,17 maggio 2019

0

Preghiera per p. Maccalli e quanti rischiano la vita per il Vangelo

Francesco incontra in Vaticano i partecipanti al Capitolo Generale della Società delle Missioni Africane. Prega per padre Maccalli rapito in Niger e per quanti rischiano la vita per l’annuncio del Vangelo. Ai missionari ricorda la scelta degli ultimi, l’essere servitori della cultura del dialogo e dell’incontro

 


Papa Francesco- Papa Francesco prega per padre Pierluigi Maccalli, il sacerdote missionario, parroco di Bomoanga, rapito il 17 settembre del 2018 al confine tra il Niger e il Burkina Faso, da un gruppo di uomini armati, ancora non identificati, che aveva fatto irruzione, di notte, in casa sua. Il Pontefice lo ricorda incontrando in Vaticano i membri della Società delle Missioni Africane in occasione della loro Assemblea generale, e ancora di più assicura l’attenzione e la preoccupazione della Santa Sede per questa dolorosa vicenda.

Vi ringrazio per lo zelo missionario, impregnato di coraggio, che vi porta ad uscire per offrire a tutti la vita di Gesù Cristo, a volte mettendo a rischio la vostra, sulle orme dei vostri padri fondatori… Vorrei, a tale proposito, associarmi alla vostra preghiera per il vostro confratello padre Pierluigi Maccalli, rapito da parecchi mesi in Niger, e assicurare la sollecitudine e l’attenzione della Santa Sede riguardo a questa preoccupante situazione.

Evangelizzare toccando la carne sofferente

Ringrazia i missionari africani che insieme a suore e laici formano una “gioiosa famiglia”, per l’impegno nel grande lavoro di evangelizzazione, specialmente tra le popolazioni rurali più lontane, là dove la comunità cristiana è ancora fragile o inesistente; per la loro attenzione ai migranti; per la sfida costante a raggiungere tutte quelle periferie “che hanno bisogno dell’annuncio del Vangelo”. L’evangelizzazione, ribadisce il Pontefice, è sempre fatta da una comunità che agisce “mediante opere e gesti nella vita quotidiana degli altri, accorcia le distanze, si abbassa fino all’umiliazione se è necessario, e assume la vita umana, toccando la carne sofferente di Cristo nel popolo”.

Essere servitori della cultura del dialogo

Perciò il Papa li spinge ad essere servitori di una cultura dell’incontro e del dialogo che sappia prendersi cura dei piccoli e dei poveri "per contribuire all’avvento di una vera fraternità umana”, poi di nuovo traccia "la scelta degli ultimi" come quella più necessaria.

Vi incoraggio anche a perseverare nel vostro impegno, in stretta collaborazione con i membri di altre religioni e istituzioni, al servizio dei bambini e delle persone più fragili, vittime delle guerre, delle malattie, del traffico di esseri umani. Perché la scelta per gli ultimi, per quelli che la società rifiuta e mette da parte è un segno che manifesta concretamente la presenza e la sollecitudine di Cristo misericordioso.

Aprire strade nuove

Ancora insiste sulla testimonianza dell’amore e sulla necessità di trovare nella vita sacramentale, nel servizio ai fratelli i mezzi per rinnovare l’incontro personale con Cristo. E’ urgente anche – afferma Francesco - recuperare lo spirito contemplativo e riscoprire ogni giorno di essere depositari di un bene che umanizza e aiuta a condurre una vita nuova. Infine incoraggia i missionari africani a non avere paura di aprire strade nuove “per andare oltre il conosciuto, verso le periferie e le frontiere”.