聆听教宗方济各
我们将通过这一博客,在一周之内发表教宗方济各讲话 的中文版、教宗每主日的三钟经祈祷讲话、周三例行公开接 见要理、每天清晨在圣女玛尔大之家的弥撒圣祭讲道。 教宗的讲话言简意赅、直入我们每个人的内心深处。他 的话不需要任何评论或者理论说教,只要认识了解、反思默 想足以

IN CAMMINO CON PAPA FRANCESCO
Con questo blog vorremmo mettere in circolazione, entro una settimana, anche in cinese,
le parole che Papa Francesco ci regala all’Angelus di ogni domenica, nella Udienza del Mercoledì, e nelle celebrazioni quotidiane di Santa Marta.
Papa Francesco parla in maniera chiara e diretta, parla al cuore di ognuno di noi. Le sue parole non hanno bisogno di commenti o teorie, ma di essere conosciute e meditate.
HOME - 主页     FOTO - 照片     RICERCA - 搜索     MOBILE - 移动

博客归档 - Archivio blog

Angelus
三钟经


Regina Coeli
天皇后喜乐经


Biografia
生平简历


Costituzioni Apostoliche
宗座宪章


Discorsi
讲话


Encicliche
通谕


Esortazioni Apostoliche
宗座劝谕


Interviste
采访


Lettere
书信


Lettere Apostoliche
宗座书函


Messaggi
文告


Motu Proprio
自动诏书


Omelie
弥撒讲道


Preghiere
祈祷


Santa Marta
圣女玛尔大之家


Udienze
周三公开接见


Viaggi
出访


Servizi
服务


SPECIALE TERRA SANTA
圣地专题报道


在中国的讯息
Scritto da Gigi Di Sacco
il 22 04 2019 alle 09,48

Omelia. Giorno di Pasqua, 21 aprile 2019

0

Messa del Papa in Piazza San Pietro rinnova gioia della resurrezione

L’annuncio fondamentale della sconfitta della morte si è ripetuto nella solenne Messa presieduta dal Pontefice sul sagrato della Basilica Vaticana. Nelle letture l’esperienza del sepolcro vuoto che cambia la vita del credente

 


Papa Francesco- Cristo è risorto, è davvero risorto. Dopo duemila anni, la gioia e lo stupore provato dalle tre Marie e dagli apostoli Pietro e Giovanni davanti alla pietra rotolata via dal Santo Sepolcro sono le stesse che animano la folla di fedeli - romani e pellegrini provenienti da ogni parte del mondo - che hanno preso parte alla Santa Messa della domenica di Pasqua in Piazza San Pietro.

La cerimonia iniziata con il 'Resurrexit'

Sotto il cielo coperto dalle nuvole, il tripudio di colori è offerto da 55 mila fiori, un dono floreale proveniente dall’Olanda e dalla Slovenia. Papa Francesco ha presieduto la celebrazione che si tenuta sul sagrato della Basilica Vaticana e che ha avuto inizio con il rito del 'Resurrexit', con cui si rivive la testimonianza della resurrezione fatta da Pietro.

 

I gesti solenni del Pontefice

Il Pontefice si è quindi fermato a venerare l’icona acheropita del Santissimo Salvatore posta sull’altare e ha incensato la statua lignea della Madonna con il Bambino posta sul sagrato, invocando la benedizione del Padre. Tutto è solenne nella Messa di Pasqua, i riti e i gesti del Papa esigono tempi e modi diversi perché lo scopo è comunicare profondi sentimenti di fede, che vengono suscitati anche dai canti del coro della Cappella Sistina, seguiti con grande intensità da tutta l’assemblea.

La liturgia della Parola

La cerimonia è proseguita con l’aspersione dell’acqua come atto penitenziale accompagnata dal canto “Ecco l’acqua che sgorga dal tempio di Dio”. Dopo la colletta, la liturgia della Parola con la prima lettura dagli Atti degli apostoli e la seconda lettura tratta dalla Lettera di San Paolo ai Corinzi, passaggi che celebrano la vittoria del Cristo sulla morte. Si rinnova così il trionfo del Signore della vita. Successivamente, la lettura del Vangelo di Giovanni che racconta la corsa di Pietro e Giovanni al sepolcro. Lo stesso brano è stato letto prima in latino e poi in greco come vuole la tradizione pasquale. Una consuetudine che serve ad esprimere in maniera universale, nello spazio e nel tempo, il messaggio di salvezza del Risorto.

La risurrezione spezza la psicologia del sepolcro

E la corsa verso il sepolcro dei due discepoli rimanda a quella ricerca di una presenza che viene delusa dall’assenza, all’esperienza dello sbigottimento che provano tutti i fedeli. Dunque la sorpresa spezza quella psicologia del sepolcro che porta a seppellire la speranza, di cui ha parlato Papa Francesco ieri nella Veglia, e cambia la vita di chi crede.

 

La preghiera dei Fedeli

Dopo l’ascolto della parola, il Santo Padre ha benedetto l’assemblea con il Vangelo prima della preghiera dei fedeli in cui è stato invocato il Signore per la Santa Chiesa di Dio, per i governanti, per i moribondi e per i poveri.

Liturgia eucaristica

Si è giunti quindi alla liturgia eucaristica che si è aperta con il Papa che ha ricevuto le offerte portate da tre famiglie - una spagnola, una francese e una indonesiana –, doni poi incensati dallo stesso Santo Padre per innalzarli al cospetto di Dio. L’incensazione è infatti vissuta come una sorta di ossequio al corpo e al sangue di Cristo che prederanno forma sull'altare con l’Eucarestia.

Il rito arriva al momento più inteso con il Papa che ha presentato l’ostia consacrata e il calice per poi genuflettersi davanti ad essi in adorazione. I riti della comunione sono stati annunciati dall’antifona eseguita dal coro e tramite la comunione tutti sono stati incoraggiati a mettersi in cammino anche se la pietra sembra troppo grossa, perché importante è guardare la realtà con gli occhi della resurrezione.

Prima di lasciare il sagrato e dismettere i paramenti sacri il Pontefice è tornato a pregare davanti la statua lignea della Madonna con Bambino, mentre l’antifona di resurrezione dedicata a Maria risuonava in tutta Piazza San Pietro.