聆听教宗方济各
我们将通过这一博客,在一周之内发表教宗方济各讲话 的中文版、教宗每主日的三钟经祈祷讲话、周三例行公开接 见要理、每天清晨在圣女玛尔大之家的弥撒圣祭讲道。 教宗的讲话言简意赅、直入我们每个人的内心深处。他 的话不需要任何评论或者理论说教,只要认识了解、反思默 想足以

IN CAMMINO CON PAPA FRANCESCO
Con questo blog vorremmo mettere in circolazione, entro una settimana, anche in cinese,
le parole che Papa Francesco ci regala all’Angelus di ogni domenica, nella Udienza del Mercoledì, e nelle celebrazioni quotidiane di Santa Marta.
Papa Francesco parla in maniera chiara e diretta, parla al cuore di ognuno di noi. Le sue parole non hanno bisogno di commenti o teorie, ma di essere conosciute e meditate.
HOME - 主页     FOTO - 照片     RICERCA - 搜索     MOBILE - 移动

博客归档 - Archivio blog

Angelus
三钟经


Regina Coeli
天皇后喜乐经


Biografia
生平简历


Costituzioni Apostoliche
宗座宪章


Discorsi
讲话


Encicliche
通谕


Esortazioni Apostoliche
宗座劝谕


Interviste
采访


Lettere
书信


Lettere Apostoliche
宗座书函


Messaggi
文告


Motu Proprio
自动诏书


Omelie
弥撒讲道


Preghiere
祈祷


Santa Marta
圣女玛尔大之家


Udienze
周三公开接见


Viaggi
出访


Servizi
服务


SPECIALE TERRA SANTA
圣地专题报道


在中国的讯息
Scritto da Gigi Di Sacco
il 13 04 2019 alle 12,06

Discorso, 12 aprile 2019

0

La Chiesa, una casa in cui tutti, specialmente gli emarginati, si sentano parte

Francesco, ricevendo la Archicofradia de la Virgen de la Cinta di Tortosa ha sottolineato che “Vivere in questo modo, come fratelli uniti, suppone sforzo e rinuncia, ma vi assicuro che ne vale la pena, perché è un segno davanti alla società sempre così divisa, non è di moda ora, è sempre stato ed è peccato sociale dividerci”.


Papa Francesco– Dimostrare che la Chiesa è “una casa, una famiglia, un luogo di accoglienza e di amore, in cui tutti, specialmente i poveri e gli emarginati, si sentano parte e non siano mai esclusi o respinti”. E’ il compito che papa Francesco vede nelle confraternite, le associazioni di fedeli, delle quali ha parlato oggi nell’incontro con gli aderenti alla “Archicofradia de la Virgen de la Cinta” di Tortosa, (Spagna), ricevuti in occasione del IV centenario della fondazione.

Francesco ha posto l’accento sull’essere confraternita, ovvero unione di fratelli, ma l’unità che fonda. “Ma non è sufficiente dire che siamo fratelli, ma dobbiamo sempre ricordare quell'unità ‘fondativa’ che ci segna come tale. I fratelli - sappiamo - spesso litigano e combattono per così tante cose, ma anche quando ciò accade, sanno come mantenere viva quella ricerca di un bene che non può escludere la pace e l'armonia tra loro. E quando non riescono a farlo, soffrono. Il vincolo di carità che, come fratelli li unisce con il loro vescovo e, attraverso di lui, con il Papa, costituisce un dono importante che li arricchisce ma comporta anche una missione: essere un fermento di solidarietà nella società”.

“Vivere in questo modo, come fratelli uniti, suppone sforzo e rinuncia, ma vi assicuro che ne vale la pena, perché è un segno davanti alla società sempre così divisa, non è di moda ora, è sempre stato ed è peccato sociale dividerci. Ecco perché ogni manifestazione di fraternità, di solidarietà aiuta. Vi incoraggio nel vostro compito perché siate segno davanti al mondo di quella fraternità che viene da Dio”. 

Il Papa ha infine ricordato il forte vincolo che lega la Confraternita spagnola alla sede di Pietro. Un vincolo di comunione rinnovato con l’odierno pellegrinaggio alla tomba di Pietro. Un gesto di adesione che non è qualcosa del passato “ma mantiene viva la sua attualità”.