聆听教宗方济各
我们将通过这一博客,在一周之内发表教宗方济各讲话 的中文版、教宗每主日的三钟经祈祷讲话、周三例行公开接 见要理、每天清晨在圣女玛尔大之家的弥撒圣祭讲道。 教宗的讲话言简意赅、直入我们每个人的内心深处。他 的话不需要任何评论或者理论说教,只要认识了解、反思默 想足以

IN CAMMINO CON PAPA FRANCESCO
Con questo blog vorremmo mettere in circolazione, entro una settimana, anche in cinese,
le parole che Papa Francesco ci regala all’Angelus di ogni domenica, nella Udienza del Mercoledì, e nelle celebrazioni quotidiane di Santa Marta.
Papa Francesco parla in maniera chiara e diretta, parla al cuore di ognuno di noi. Le sue parole non hanno bisogno di commenti o teorie, ma di essere conosciute e meditate.
HOME - 主页     FOTO - 照片     RICERCA - 搜索     MOBILE - 移动

博客归档 - Archivio blog

Angelus
三钟经


Regina Coeli
天皇后喜乐经


Biografia
生平简历


Costituzioni Apostoliche
宗座宪章


Discorsi
讲话


Encicliche
通谕


Esortazioni Apostoliche
宗座劝谕


Interviste
采访


Lettere
书信


Lettere Apostoliche
宗座书函


Messaggi
文告


Motu Proprio
自动诏书


Omelie
弥撒讲道


Preghiere
祈祷


Santa Marta
圣女玛尔大之家


Udienze
周三公开接见


Viaggi
出访


Servizi
服务


SPECIALE TERRA SANTA
圣地专题报道


在中国的讯息
Scritto da Gigi Di Sacco
il 22 05 2018 alle 15,35

Regina Coeli, 13 maggio 2018

Siate cercatori di Cristo

Papa Francesco: "L’Ascensione ci esorta ad alzare lo sguardo al cielo, per poi rivolgerlo subito alla terra, attuando i compiti che il Signore risorto ci affida".

 


Papa Francesco- L’odierna solennità dell’Ascensione, che si celebra in Italia e in tanti altri Paesi, orienta il nostro sguardo al cielo e ci ricorda l’inizio della missione della Chiesa. E’ questo legame tra cielo e terra al centro del Regina Caeli di Papa Francesco, che ha anche lanciato un appello per l'Indonesia:

L’Ascensione ci esorta ad alzare lo sguardo al cielo, per poi rivolgerlo subito alla terra, attuando i compiti che il Signore risorto ci affida.

Portare la parola di salvezza

L’Ascensione del Signore al cielo – ha sottolineato Francesco – “ci chiede di avere occhi e cuore” per incontrare Gesù, “per servirlo e per testimoniarlo agli altri”:

Si tratta di essere uomini e donne dell’Ascensione, cioè cercatori di Cristo lungo i sentieri del nostro tempo, portando la sua parola di salvezza sino ai confini della terra. Uomini e donne dell'Ascensione

Segni concreti di speranza

E’ un cammino che, attraverso l’incontro con Gesù, si riempire di segni di speranza:

In questo itinerario noi incontriamo Cristo stesso nei fratelli, soprattutto nei più poveri, in quelli che soffrono nella propria carne la dura e mortificante esperienza di vecchie e nuove povertà. Come all’inizio Cristo Risorto inviò i suoi apostoli con la forza dello Spirito Santo, così oggi Egli invia noi, con la stessa forza, per porre segni concreti e visibili di speranza.

Messaggio di Gesù in ogni angolo della terra

La missione che Gesù affida ai discepoli “Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo ad ogni creatura” è “senza confini” e “supera la forze umane”:

Sembra davvero troppo audace l’incarico che Gesù affida a un piccolo gruppo di uomini semplici e senza grandi capacità intellettuali! Eppure questa sparuta compagnia, irrilevante di fronte alle grandi potenze del mondo, è inviata a portare il messaggio d’amore e di misericordia di Gesù in ogni angolo della terra.

 

Cuori in alto e piedi per terra

Il progetto di Dio, sostenuto dalla “forza che Dio stesso concede agli apostoli” e “dallo Spirito Santo”, si snoda attraverso i secoli e prosegue ancora oggi. La missione affidata da Gesù agli apostoli – spiega il Papa – “richiede la collaborazione di tutti noi”:

Ciascuno, infatti, in forza del Battesimo che ha ricevuto, è abilitato per parte sua ad annunciare il Vangelo.

Il Battesimo "ci spinge ad essere missionari, ad annunciare il Vangelo". "Gesù ci dà la speranza", "ha aperto le porte del cielo". La Vergine Maria – ha affermato inoltre il Papa – ci aiuti a “tenere in alto i nostri cuori”, “ad avere i piedi per terra” e a “seminare con coraggio il Vangelo nelle situazioni concrete della vita e della storia”. 

Il saluto a tutte le mamme

Francesco, nel giorno in cui si celebra la Festa della mamma, ha salutato "tutte le mamme, ringraziandole per la loro custodia delle famiglie". Il Santo Padre ha ricordato anche le mamme "che ci guardano dal cielo e continuano a custodirci con la preghiera". "Preghiamo - ha aggiunto - la nostra mamma celeste che oggi 13 maggio con il nome di Nostra Signora di Fatima ci aiuta a proseguire il cammino". 

Il saluto agli alpini e Giornata delle Comunicazioni Sociali

Dopo la recita del Regina Caeli, il Pontefice ha salutato gli alpini, riuniti a Trento, per l’adunata nazionale, “incoraggiandoli ad essere testimoni di carità e operatori di pace”.

Francesco ha ricordato infine che oggi ricorre la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, incentrata sul tema: “Fake news e giornalismo di pace”. E ha salutato  “tutti gli operatori dei media, in particolare i giornalisti che si impegnano a cercare la verità delle notizie, contribuendo a una società giusta e pacifica”.