聆听教宗方济各
我们将通过这一博客,在一周之内发表教宗方济各讲话 的中文版、教宗每主日的三钟经祈祷讲话、周三例行公开接 见要理、每天清晨在圣女玛尔大之家的弥撒圣祭讲道。 教宗的讲话言简意赅、直入我们每个人的内心深处。他 的话不需要任何评论或者理论说教,只要认识了解、反思默 想足以

IN CAMMINO CON PAPA FRANCESCO
Con questo blog vorremmo mettere in circolazione, entro una settimana, anche in cinese,
le parole che Papa Francesco ci regala all’Angelus di ogni domenica, nella Udienza del Mercoledì, e nelle celebrazioni quotidiane di Santa Marta.
Papa Francesco parla in maniera chiara e diretta, parla al cuore di ognuno di noi. Le sue parole non hanno bisogno di commenti o teorie, ma di essere conosciute e meditate.
HOME - 主页     FOTO - 照片     RICERCA - 搜索     MOBILE - 移动

博客归档 - Archivio blog

Angelus
三钟经


Regina Coeli
天皇后喜乐经


Biografia
生平简历


Costituzioni Apostoliche
宗座宪章


Discorsi
讲话


Encicliche
通谕


Esortazioni Apostoliche
宗座劝谕


Interviste
采访


Lettere
书信


Lettere Apostoliche
宗座书函


Messaggi
文告


Motu Proprio
自动诏书


Omelie
弥撒讲道


Preghiere
祈祷


Santa Marta
圣女玛尔大之家


Udienze
周三公开接见


Viaggi
出访


Servizi
服务


SPECIALE TERRA SANTA
圣地专题报道


在中国的讯息
Scritto da Gigi Di Sacco
il 18 04 2017 alle 11,12

REGINA COELI, 17/04/2017

Incominciare a risorgere affermando il valore della vita

Al Regina Caeli, papa Francesco invita tutti i fedeli “a ‘fare presto’ e ad ‘andare’ ad annunciare agli uomini e alle donne del nostro tempo” il “messaggio di speranza” del Signore risorto. “Porre gesti di solidarietà e di accoglienza, alimentare il desiderio universale della pace e l’aspirazione ad un ambiente libero dal degrado”. La Vergine Maria “interceda in modo particolare per le comunità cristiane perseguitate e oppresse che sono chiamate a una più difficile e coraggiosa testimonianza”.

 


Papa Francesco– Affermare “il valore della vita… è già incominciare a risorgere”: lo ha detto papa Francesco ai pellegrini radunati in piazza san Pietro per la recita del Regina Caeli, la preghiera mariana che sostituisce l’Angelus nel periodo pasquale.

“Saremo uomini e donne di risurrezione – ha aggiunto - se, in mezzo alle vicende che travagliano il mondo, alla mondanità che allontana da Dio, sapremo porre gesti di solidarietà e di accoglienza, alimentare il desiderio universale della pace e l’aspirazione ad un ambiente libero dal degrado. Si tratta di segni comuni e umani, ma che, sostenuti e animati dalla fede nel Signore Risorto, possono acquistare un’efficacia ben superiore alle nostre capacità. Sì, perché Cristo è vivo e operante nella storia per mezzo del suo Santo Spirito: riscatta le nostre miserie, raggiunge ogni cuore umano e ridona speranza a chiunque è oppresso e sofferente”.

In precedenza, riferendosi al vangelo di oggi, che parla dell’invito dell’angelo alle donne accorse al sepolcro (“«Presto, andate a dire ai suoi discepoli: ‘È risuscitato dai morti’», Mt 28,7”), Francesco ha sottolineato: “Sentiamo come diretto anche a noi l’invito a ‘fare presto’ e ad ‘andare’ ad annunciare agli uomini e alle donne del nostro tempo questo messaggio di speranza. Da quando, all’aurora del terzo giorno, Gesù crocifisso è risuscitato, l’ultima parola non è più della morte, ma della vita!”.

“La Vergine Maria – ha concluso - testimone silenziosa della morte e della risurrezione del suo figlio Gesù, ci aiuti ad essere segni limpidi di Cristo risorto tra le vicende del mondo, perché quanti sono nella tribolazione e nelle difficoltà non rimangano vittime del pessimismo, ma trovino in noi tanti fratelli e sorelle che offrono loro sostegno e consolazione. La nostra Madre ci aiuti a credere fortemente nella risurrezione di Gesù, mirabile mistero di salvezza, e nella sua capacità di trasformare i cuori e la vita. E interceda in modo particolare per le comunità cristiane perseguitate e oppresse che sono chiamate a una più difficile e coraggiosa testimonianza”.

E dopo la preghiera del Regina Caeli, nel mezzo dei saluti, ha ribadito: “Cogliete ogni buona occasione per essere testimoni della pace del Signore risorto”.