聆听教宗方济各
我们将通过这一博客,在一周之内发表教宗方济各讲话 的中文版、教宗每主日的三钟经祈祷讲话、周三例行公开接 见要理、每天清晨在圣女玛尔大之家的弥撒圣祭讲道。 教宗的讲话言简意赅、直入我们每个人的内心深处。他 的话不需要任何评论或者理论说教,只要认识了解、反思默 想足以

IN CAMMINO CON PAPA FRANCESCO
Con questo blog vorremmo mettere in circolazione, entro una settimana, anche in cinese,
le parole che Papa Francesco ci regala all’Angelus di ogni domenica, nella Udienza del Mercoledì, e nelle celebrazioni quotidiane di Santa Marta.
Papa Francesco parla in maniera chiara e diretta, parla al cuore di ognuno di noi. Le sue parole non hanno bisogno di commenti o teorie, ma di essere conosciute e meditate.
HOME - 主页     FOTO - 照片     RICERCA - 搜索     MOBILE - 移动

博客归档 - Archivio blog

Angelus
三钟经


Regina Coeli
天皇后喜乐经


Biografia
生平简历


Costituzioni Apostoliche
宗座宪章


Discorsi
讲话


Encicliche
通谕


Esortazioni Apostoliche
宗座劝谕


Interviste
采访


Lettere
书信


Lettere Apostoliche
宗座书函


Messaggi
文告


Motu Proprio
自动诏书


Omelie
弥撒讲道


Preghiere
祈祷


Santa Marta
圣女玛尔大之家


Udienze
周三公开接见


Viaggi
出访


Servizi
服务


SPECIALE TERRA SANTA
圣地专题报道


在中国的讯息
Scritto da Gigi Di Sacco
il 05 02 2017 alle 23,11

ANGELUS, 05/02/2017

0

Cultura di vita risposta a logica di scarto. Cristiani 'luce' e sale' nel mondo.

La cultura della vita” sia la risposta “alla logica dello scarto e del calo demografico: così il Papa stamane all’Angelus, in Piazza San Pietro, nell’odierna Giornata per la vita, celebrata in Italia, in omaggio quest’anno a Madre Teresa”. Poi l’invito a tutti i fedeli ad essere “sale della terra” e “luce del mondo”.

 


Papa Francesco-Donne e uomini per la vita nel solco di Santa Teresa di Calcutta”, il tema della Giornata della vita. Da qui l’auspicio di Francesco, unito ai vescovi italiani, per “una coraggiosa azione educativa”,perché nessuno sia lasciato solo e l’amore difenda il senso della vita.”

“Portiamo avanti la cultura della vita come risposta alla logica dello scarto e al calo demografico; stiamo vicini e insieme preghiamo per i bambini che sono in pericolo dell’interruzione della gravidanza, come pure per le persone che stanno alla fine della vita. Ogni vita è sacra!”

Poi il ricordo delle parole di Madre Teresa:

“ ‘La vita è bellezza, ammirala; la vita è vita, difendila!’ Sia col bambino che sta per nascere, sia con la persona che è vicina a morire. Ogni vita è sacra!”

Nella catechesi prima dell’Angelus,  il Papa - ispirato del Vangelo domenicale - ha rievocato la missione affidata da Gesù nel Discorso della Montagna, ai suoi discepoli, di ogni tempo, “quindi - ha  detto - anche a noi”, utilizzando le metafore della luce e del sale.  Luce attraverso le opere buone.

“Infatti, è soprattutto il nostro comportamento che – nel bene e nel male – lascia un segno negli altri”

“Abbiamo quindi un compito e una responsabilità per il dono ricevuto:”

“la luce della fede, che è in noi per mezzo di Cristo e dell’azione dello Spirito Santo, non dobbiamo trattenerla come se fosse nostra proprietà.

“Siamo invece chiamati a donarla agli altri mediante le opere buone”.

"E quanto ha bisogno il mondo della luce del Vangelo che trasforma, guarisce e garantisce la salvezza a chi lo accoglie!"

Donandosi – ha osservato ancora Francesco - la fede non si spegne ma si rafforza, operando come il sale  che oltre a dare sapore ai cibi, li preserva dalla contaminazione. Da qui “la missione dei cristiani nella società di dare ‘sapore’ alla vita con la fede e l’amore” e al tempo stesso “di tenere lontani i germi inquinanti dell’egoismo, dell’invidia, della maldicenza, e così via”.

“Questi germi rovinano il tessuto delle nostre comunità, che devono invece risplendere come luoghi di accoglienza, di solidarietà e di riconciliazione".

Quindi il monito:

“bisogna che noi stessi per primi siamo liberati dalla degenerazione corruttrice degli influssi mondani, contrari a Cristo e al Vangelo; e questa purificazione non finisce mai, va fatta continuamente. Va fatta tutti i giorni”.

E, l’invito ad agire nel proprio ambiente quotidiano:

"perseverando nel compito di rigenerare la realtà umana nello spirito del Vangelo e nella prospettiva del regno di Dio".

Infine l’invocazione alla Madonna

"La nostra Madre ci aiuti a lasciarci sempre purificare e illuminare dal Signore, per diventare a nostra volta “sale della terra” e “luce del mondo”.

Nei saluti finali, un incoraggiamento speciale “a tutti quelli che lavorano per la vita, i docenti delle Università romane e quanti collaborano per formare le nuove generazioni”, perché “siano capaci di costruire una società accogliente e degna per ogni persona”.